Dettaglio del logo (moneta raffigurante Arechi II) dell'Universitā del Sannio
| Offerta didattica | Facoltà | Eventi e news | Avvisi | Esami | Guida ECTS | Cerca persone | Cerca nel sito | Mappa del sito |
Testo normale | Testo grande | Alto contrasto | Solo testo | Stampa la pagina | Privacy policy | Accessibilità |
Sei nella pagina indice --> Vita universitaria -> Frequentare

Frequentare vuol dire, in particolare, frequentare le lezioni, ma vuol dire in generale vivere l'Università; usufruire dei servizi che essa mette a disposizione al fine di semplificare e migliorare la vita di studente. Frequentare le lezioni in maniera assidua permette di affrontare con maggiore serenità lo studio, semplificare la comprensione della materia e diminuire i tempi di studio a casa.

L'offerta formativa

Fino all'Anno Accademico 2008/2009, l'offerta formativa della Facoltà di Ingegneria ha seguito il percorso didattico previsto dal cosiddetto "ordinamento 509", Decreto Ministeriale del 3 novembre 1999, numero 509; dall'Anno Accademico 2009/2010, l'offerta formativa segue il cosiddetto "ordinamento 270", Decreto Ministeriale 22 ottobre 2004, numero 270.

La Laurea, di durata triennale, è conseguita al termine del corso di studi che assicura allo studente la padronanza di metodi e contenuti scientifici generali e l'acquisizione di specifiche conoscenze professionali. Per accedere ai corsi, lo studente deve essere in possesso del titolo di studi superiori. Per conseguire la Laurea, lo studente deve aver acquisito 180 crediti formativi universitari.

La Laurea Magistrale, di durata biennale, è conseguita al termine del corso di studi che offre allo studente una formazione di livello avanzato per l'esercizio di attività di elevata qualificazione. Per accedere ai corsi, lo studente deve essere in possesso della Laurea. Per conseguire la Laurea Magistrale, lo studente deve acquisire ulteriori 120 crediti da aggiungersi ai 180 della laurea.

I crediti formativi (C.F.U.)

Cosa sono
Il credito formativo universitario (C.F.U.) è un'unità di misura che definisce quanta attività di studio, o di lavoro di apprendimento, è convenzionalmente richiesta ad uno studente nell'unità di tempo fissata in 25 ore.

Le attività formative che caratterizzano un corso di studio possono essere suddivise:

  • in didattica assistita (lezioni in aula, esercitazioni, seminari)
  • studio individuale (studio di testi, elaborazioni di relazioni, lavori di gruppo o individuali, attività di laboratorio, preparazione dell'esame)
  • attività svolte durante periodi di stage e tirocini

Le Università possono riconoscere come crediti anche conoscenze (ad esempio di tipo linguistico) e competenze professionali, acquisite in ambiti extra-universitari purché certificate.

Come sono definiti
Un credito corrisponde a 25 ore di lavoro da parte dello studente.
Un anno accademico richiede a uno studente, impegnato a tempo pieno nello studio, una quantità media di lavoro convenzionalmente fissata in 60 crediti.
L’ impegno annuo di uno studente corrisponde, quindi, a 1500 ore.
L’acquisizione dei crediti è legata al superamento di una prova d’esame o di altre forme di verifica stabilite da ciascun Ateneo.

I crediti non valutano il profitto, rappresentano invece una misura quantitativa del carico di lavoro richiesto allo studente per raggiungere diversi traguardi formativi. Sono pertanto indipendenti dal voto conseguito con esami o prove di altro genere. Il voto continua ad essere espressi in trentesimi e la prova finale in centodecimi con eventuale lode.

Una parte dei crediti, necessaria per il conseguimento del titolo di studio, è fissata a livello nazionale: i decreti sulle Classi indicano il numero minimo di crediti che devono essere previsti per ogni attività formativa, e per tutti i corsi di Laurea e di laurea Magistrale attivati nell'ambito di una stessa classe.
La parte restante dei crediti è fissata dal singolo Ateneo come indispensabile per il raggiungimento degli obiettivi formativi che caratterizzano un certo corso di studi.
I crediti assegnati a ogni attività formativa vengono indicati nei regolamenti (Regolamento didattico di Ateneo) e più in dettaglio nei regolamenti didattici dei singoli corsi di studio.

Le lezioni

Il calendario delle Attività Didattiche è consultabile alla voce didattica--> calendario.
L'orario delle lezioni e l'ubicazione delle aule sono consultabili su questo sito web alla voce didattica--> orario delle lezioni.
È possibile seguire i corsi anche se non si è ancora immatricolati, ma non si potrà accedere ai servizi quali biblioteca e laboratori.
Le aule della Facoltà sono ubicate presso:
Palazzo Giannone - Piazza Roma, 28 (Aule G11 - G15)
Palazzo Bosco Lucarelli - C.so Garibaldi, 107 (Aule B1 - B4)
c/o la Facoltà di S.E.A. - Via delle Puglie (Aule A1 - A10)
Palazzo ex INPS - Piazza Roma, 21 (Aule D1-D3)

La bacheca

In bacheca sono pubblicati, oltre agli orari delle lezioni, tutti gli avvisi che riguardano la didattica come appelli (sedute d'esame), esiti di esami, orari di ricevimento dei docenti oppure comunicazioni del Preside e quant'altro possa interessare gli studenti.
È cura della Segreteria Didattica aggiornarla.
Alla bacheca tradizionale, situata in tutte le sedi della Facoltà, si affianca la bacheca elettronica degli avvisi, degli appelli e dell'orario di ricevimento dei docenti.
Per essere sempre informati sulla vita di Facoltà va consultata periodicamente.

Gli esami

L'esame è sempre una circostanza molto importante nella vita universitaria di uno studente in quanto rappresenta il momento di valutazione degli sforzi e dei sacrifici fatti.
La prenotazione
Per partecipare ad una seduta d'esame occorre prenotarsi. La prenotazione avviene in forma elettronica accedendo al sito web www.unisannio.it/servizistudenti per tutti gli studenti iscritti ad uno dei corsi di Laurea e Laurea Magistrale.
Se non ci si prenota è possibile chiedere alla commissione esaminatrice, al momento dell'esame, di partecipare comunque alla seduta; l'ammissione è a suo insindacabile giudizio. Della commissione fa sempre parte il docente titolare del corso.
I documenti
Per partecipare alla seduta d'esame occorre essere in regola con tasse e contributi, pena l'annullamento dell'esame da parte della Segreteria Studenti.
Bisogna presentarsi muniti di libretto universitario (rilasciato dalla Segreteria Studenti) oppure, ma solo se il libretto non è ancora disponibile, muniti di un valido documento di riconoscimento e della ricevuta della Segreteria Studenti, avuta al momento dell'immatricolazione, su cui è riportato il numero di matricola e che attesta proprio l'avvenuta immatricolazione e "statone" stampabile dal portale studenti.
Esito dell'esame
Un esame può essere composto da due prove, una scritta ed una orale, oppure da una sola prova che di solito è orale.
Se l'esito dell'esame è positivo, la valutazione è compresa tra 18 e 30 trentesimi. Se la prova viene giudicata particolarmente brillante, lo studente può ricevere la lode (30/30 e lode).
Superato l'esame un membro della commissione scriverà su un apposito modello detto "camicia" i dati anagrafici ed universitari dello studente e le domande poste e compilerà un altro documento detto "statino". Camicia e statino verranno firmati sia dallo studente che dai docenti componenti la commissione e rappresentano i documenti d'esame. L'esame verrà, inoltre, registrato anche sul libretto universitario dello studente.
Uno studente può rifiutare il voto proposto dalla commissione e ripetere l'esame nella seduta successiva (a discrezione della commissione).
Se invece l'esito risulta negativo lo studente dovrà ripetere l'esame.

I certificati

L'ufficio preposto al rilascio dei certificati è la Segreteria Studenti. In Segreteria Studenti è possibile chiedere tutte le informazioni a riguardo della propria carriera universitaria, ma non le notizie sulla didattica che vanno chieste alla Segreteria Didattica.

Periodo di studio all'estero

Uno studente può affrontare un periodo di studio all'estero partecipando al programma Erasmus.

Erasmus promuove la mobilità e lo scambio dei giovani universitari tra gli Atenei europei. Gli studenti Erasmus possono svolgere parte del proprio corso di Laurea o Dottorato nelle Università di altri paesi europei e ricevere il riconoscimento del periodo di studio (compresi gli esami ed altre forme di valutazione) da parte delle Università di provenienza.
Per maggiori informazioni consultare la pagina sul Programma Erasmus sul sito web di Ateneo www.unisannio.it.

Il delegato del Preside per il programma Erasmus è il prof. Armando Lucio Simonelli; il delegato del Rettore per le attività internazionali è la prof.ssa Lorella Maria Teresa Canzoniero.


Ultimo aggiornamento: 19.04.2012 - Per informazioni o commenti: webmaster.ingegneria@unisannio.it