Dettaglio del logo (moneta raffigurante Arechi II) dell'Universitā del Sannio
| Offerta didattica | Facoltà | Eventi e news | Avvisi | Esami | Guida ECTS | Cerca persone | Cerca nel sito | Mappa del sito |
Testo normale | Testo grande | Alto contrasto | Solo testo | Stampa la pagina | Privacy policy | Accessibilità |
Sei nella pagina indice --> Vita universitaria --> Tirocinio

Il tirocinio si svolge di norma verso la fine del percorso di studi. Le attività di tirocinio possono essere collegate al tema dell’elaborato finale di laurea o della tesi di laurea magistrale.

Tutta la modulistica relativa al tirocinio è disponibile sul sito dell’Orientamento di Ateneo www.orientamento.unisannio.it alla pagina "Orientamento in itinere".

Tirocinio esterno

Il tirocinio è di norma svolto presso aziende o enti convenzionati con l’Ateneo, anche estere. L'elenco delle aziende e degli enti già convenzionati per i tirocini è consultabile sul sito dell’Orientamento di Ateneo www.orientamento.unisannio.it.

Qualora l’azienda o l’ente presso cui si intende svolgere il tirocinio non fosse già convenzionato, è necessario che l’apposita convenzione con l'Ateneo sia stipulata prima che il tirocinio abbia inizio. La convenzione, proposta da un docente afferente alla Facoltà, deve essere stipulata secondo il modello “Convenzione di Tirocinio di formazione ed orientamento”.

Entro 30 giorni dalla data presunta di inizio delle attività, la Convenzione, firmata dal legale rappresentante della società o ente, deve essere consegnata in duplice copia alla Presidenza di Facoltà, insieme alla lettera di presentazione del docente. La Presidenza di Facoltà provvederà a trasmettere la Convenzione alla Unità Organizzativa Orientamento e Tirocini ai fini della sottoscrizione definitiva da parte del Rettore.

Sulla base della Convenzione stipulata, lo studente presenta domanda di avvio del tirocinio tramite un tutor universitario. Entro 15 giorni dalla data di inizio delle attività, lo studente ed il tutor universitario consegnano presso la Segreteria di Facoltà la scheda “Progetto formativo e orientamento”, debitamente compilata e sottoscritta dal tutor universitario, dal tutor aziendale e dal tirocinante. La Segreteria di Facoltà provvederà a trasmetterla  all'Ufficio Orientamento dell'Ateneo per le procedure di attivazione del tirocinio e della relativa copertura assicurativa. Il tirocinio esterno si intende così automaticamente attivato salvo diversa comunicazione.

Al termine del tirocinio il tutor e lo studente sottomettono al Presidente del Consiglio di Corso di Studio la relazione finale sull’attività svolta ed il registro delle presenze. Le attività svolte nell’ambito del tirocinio sono verificate attraverso esame la cui Commissione è presieduta dal Presidente del Consiglio di Corso di Studio o suo delegato. Per la registrazione dell’esame la Commissione provvederà ad utilizzare camicie distinte per tirocini interni ed esterni, rispettivamente. Non è necessaria la compilazione del cosiddetto statino. 

Se il tirocinio è svolto all’estero nell’ambito di un progetto Erasmus, il tirocinio deve essere altresì approvato insieme al piano di studi Erasmus, secondo le corrispondenti modalità.

Tirocinio interno

In subordine il tirocinio può anche essere, in parte o in tutto, “interno”, cioè svolto presso uno dei laboratori dell’Ateneo. Per i tirocini interni è necessario che la scheda “Progetto formativo e orientamento” sia anche preventivamente controfirmata dal Presidente del Consiglio di Corso di Studio competente. Anche per i tirocini interni la scheda “Progetto formativo e orientamento” va consegnata presso la Presidenza di Facoltà almeno 15 giorni prima dell’inizio delle attività.

Al termine del tirocinio il tutor e lo studente sottomettono al Presidente del Consiglio di Corso di Studio la relazione finale sull’attività svolta.

Le attività svolte nell’ambito del tirocinio sono verificate attraverso esame la cui Commissione è presieduta dal Presidente del Consiglio di Corso di Studio o suo delegato. Per la registrazione dell’esame la Commissione provvederà ad utilizzare camicie distinte per tirocini interni ed esterni, rispettivamente. Non è necessaria la compilazione del cosiddetto statino.

Tirocinio post-laurea

I laureati da non più di 12 mesi possono svolgere il tirocinio formativo e di orientamento presso aziende o enti convenzionati con l’Ateneo. La durata del tirocinio non potrà essere superiore a 6 mesi, proroghe comprese.

Il tirocinio non costituisce in alcun modo un rapporto di lavoro e non vincola, pertanto, le imprese ad alcun obbligo di assunzione nel corso o al termine del tirocinio.

Le modalità per l’attivazione, lo svolgimento e la conclusione del tirocinio post-laurea sono le stesse di quelle previste per il tirocinio esterno e riportate sopra. Al termine del tirocinio il tutor e lo studente sottomettono al Presidente del Consiglio di Corso di Studio la relazione finale sull’attività svolta.

Le attività svolte nell’ambito del tirocinio post-laurea non sono verificate attraverso esame.


Ultimo aggiornamento: 29.01.2013 - Per informazioni o commenti: webmaster.ingegneria@unisannio.it